Concorsi scuola, i tempi previsti


Il tema dei concorsi nella scuola è al centro – e non potrebbe essere altrimenti – dei pensieri di tanti precari. Cerchiamo di fare chiarezza sull’iter delle diverse procedure:

  1. concorso ordinario infanzia e primaria, manca solo il bando per il resto è stato fatto tutto. Su Istanze Online il Miur ha già fatto le prove tecniche per la presentazione delle domande di partecipazione;
  2. concorso ordinario secondaria, per questa procedura non è stata ancora completata la procedura che porterà a stabilire quanti posti verranno attribuiti alle varie classi di concorso (e nelle diverse regioni);
  3. concorso straordinario secondaria, nel mese di dicembre il Miur ha lavorato su come suddividere i posti messi a bando tra classi di concorso e regioni.

Considerati i tempi tecnici per i diversi concorsi – l’ordinario per la scuola secondaria prevede due scritti, un’orale e una probabile preselettiva – l’unica procedura che potrebbe portare ad assunzioni nel prossimo anno scolastico è la procedura straordinario per la scuola secondaria (a patto che il bando esca entro tempi ragionevoli). Il problema dei tempi potrebbe sorgere perché il decreto sulla scuola approvato pochi giorni prima di Natale  ha stabilito che il concorso straordinario e ordinario dovranno essere banditi contemporaneamente.