Azzolina: “si tornerà a scuola se ci saranno le condizioni”

Per la prima volta, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina parla pubblicamente della possibilità che non si torni a scuola entro la fine dell’anno scolastico. Lo fa in un’audizione al Senato questo pomeriggio in cui afferma che “si tornerà a scuola se e quando, sulla base delle indicazioni degli esperti, le condizioni lo consentiranno”.

La ministra racconta anche che il ministero è al lavoro per predisporre le misure necessarie per intervenire (anche in deroga alle vigenti disposizioni normative) su:

  • ridefinizione del calendario scolastico,
  • valutazione intermedia e finale degli studenti;
  • modalità di recupero degli apprendimenti;
  • requisiti di accesso agli esami.

Le uniche dichiarazioni concrete della ministra riguardano la Maturità – sta pensando ad una commissione composta da “sei commissari interni con un presidente di commissione esterno” -, e i concorsi – i “bandi di concorso potranno essere emanati, non si potranno svolgere le prove concorsuali”. Noi come sempre cercheremo di tenervi informati.