Carta del docente: marcia indietro niente 300 euro ai precari

Vanificate le speranze dei docenti a tempo determinato, che in poche ore hanno avuto l’illusione di ottenere un bonus di 300 euro tramite la carta del docente.

In un primo momento la Commissione Istruzione del Senato aveva previsto con un apposito emendamento, che per il 2020 la carta del docente fosse estesa agli insegnanti a tempo determinato con incarichi almeno fino al 30 giugno. A differenza dei docenti a tempo indeterminato che percepiscono 500 euro di bonus, per i supplenti questo sarebbe stato di 300 euro.

 

La Commissione Bilancio del Senato ha accolto i rilievi della Ragioneria dello Stato e ha stralciato la norma che permetteva di estendere la carta del docente agli insegnanti a tempo determinato. Una ulteriore doccia fredda per i precari della scuola.