Nota ministeriale chiarisce anche i voti inferiori 6 vanno riportati nella valutazione finale

Il Ministero con una nota ha voluto dare chiarimenti in merito all’Ordinanza Ministeriale sulla valutazione. Anche in caso di ammissione alla classe successiva i voti inferiori a sei decimi in una o più discipline,
oltre che nei documenti di valutazione finale, devono essere riportati nei prospetti generali da pubblicare sull’albo on line dell’istituzione scolastica.

 

Scuola secondaria di II grado

Nella scuola secondaria secondaria di II grado in caso di insufficienze il consiglio di classe predispone il piano di apprendimento individualizzato PAI, in cui sono indicati, per ciascuna disciplina, gli obiettivi di apprendimento da conseguire, anche per le discipline che non sono più presenti nella classe successiva il consiglio di classe elabora il PAI.

L’integrazione del credito scolastico non può essere superiore ad un punto.