Legge di bilancio e decreto milleproroghe, le novità per la scuola

Presidi, l’accessorio pagato con i soldi dei progetti per l’ampliamento dell’offerta formativa

Il compenso accessorio riguardante la parte variabile della retribuzione di posizione e la retribuzione di risultato dei dirigenti scolastici, già incassato nel 2019/2020, sarà coperto decurtando i fondi della legge 440/97.

La decurtazione è pari a 25.856.000 euro ed è l’effetto dell’approvazione di un emendamento alla legge di bilancio presentato da Flavia Piccoli Nardelli, deputata del PD.