Ritorno alla DAD, subito!

Con questo post, iniziamo a pubblicare sul blog degli interventi che abbiamo letto in rete e che ci sembrano significativi. Iniziamo con un messaggio di Marika Cassimatis, insegnante genovese e componente del direttivo della Gilda provinciale.
“Tutte le zone rosse lombarde nascono da cluster scolastici. È acclarato come conferma Crisanti. Come la mettiamo con gli spottoni della Azzolina che a scuola non ce n’è coviddy?
Tutta Italia dopo il rientro in presenza il 18 Gennaio torna arancione o peggio, che vogliamo fare, decimare la popolazione?
Visto che giocare con la salute e le vite umane per spot politico non è accettabile, ma forse criminale, mi sto attrezzando per presentare un esposto contro MIUR ed ex Ministro Azzolina. Se ci saranno riscontri anche solo di imprudenza e imperizia, ci penserà la Magistratura.
Il nuovo Ministro sta infatti cambiando rotta, demandando alle regioni le decisioni. Dipende dai singoli territori, è vero.
Tuttavia affermare che non si faranno gli scritti all’esame di Maturità perché siamo in pandemia e contemporaneamente ventilare il proseguimento delle attività scolastiche fino al 30 giugno non è un ossimoro? Spero sia uno strascico della Azzolina e che entro breve la politica scolastica rientrerà nella giusta logica di prevenzione del contagio.
Perche oltre i bla Bla bla, le aule non sono sicure, trenta studenti chiusi in classe per 6/7 ore non possono considerarsi al sicuro.
Strumenti per mettere in sicurezza tutti da qui a Settembre ci sono, si attivino: vaccinazione x docenti, sanificatori aria, riduzione alunni per classe, assunzione docenti.
E ora si prosegua in DAd prima del tracollo del sistema paese”.