Graduatorie ATA terza fascia: oggi presentazione piattaforma, venerdì 19 pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, domande dal 22. Date potrebbero cambiare?

 

Apertura e aggiornamento ATA terza fascia per il triennio 2021/23: le notizie anticipate dalla nostra redazione sono confermate dai report dei sindacati rappresentativi che partecipano agli incontri. Queste le ultime notizie su pubblicazione del decreto e della tabella titoli definitiva in Gazzetta Ufficiale, via alle domande, tempo utile per la presentazione e modalità.

I report sindacali

UIL Scuola – A margine dell’incontro, il Dott. Versari ha comunicato che il bando per la Terza fascia ATA è stato firmato il 3 marzo dal Ministro e il 15 marzo registrato dalla Corte dei Conti.
La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è prevista per il prossimo venerdì 19 marzo
La presentazione delle domande, che avverrà in modalità telematica attraverso la piattaforma Istanze on Line, dovrebbe essere possibile a partire dal 22 marzo con scadenza il 22 aprile.

FGU – Gilda degli Insegnanti  – A conclusione dell’incontro comunica che il decreto per la terza fascia ata è stato firmato ed è stato licenziato dal cspi, quindi è pronto per la pubblicazione, ma si attende la prova del sistema informatico che sarà fatta con le OOSS il 18 marzo. Le date per la presentazione delle domande vanno dal 22 marzo al 22 aprile.

In sintesi

  • presentazione piattaforma telematica giovedì 18 marzo
  • pubblicazione decreto e tabella in GU venerdì 19 marzo
  • avvio delle domande dal 22 marzo su Istanze online
  • chiusura domande 22 aprile

Queste date potranno subìre delle modifiche?

Sì, in relazione e in conseguenza dell’incontro di oggi 18 marzo. Dipenderà infatti dal collaudo ufficiale della piattaforma attraverso la quale sarà possibile presentare la domanda.

Inoltre i sindacati hanno chiesto al Ministero di non creare sovrapposizione tra la domanda di terza fascia ATA e quella di altre procedure, come la mobilità.

Ne parla lo Snals: per la terza fascia ATA, dal 22 marzo al 22 aprile, in un periodo che sicuramente andrà a sovrapporsi a quello dedicato alla presentazione delle domande di mobilità. Si è, infatti, rappresentata la grande difficoltà per gli interessati alla presentazione delle domande, tenuto conto delle ristrettezze di movimento imposte dall’inclusione di tante Regioni in fascia rossa.

Per questo motivo anche i report sindacali hanno indicato le date ipotizzate dal Ministero, ma ancora non ufficiali.

Fonte: www.orizzontescuola.it