NOTA del MI – Inizio scuola, le raccomandazioni del Cts

Nelle scuole arrivano le indicazioni del Ministero dell’Istruzione che ribadiscono le disposizioni del Comitato tecnico scientifico dello scorso 12 luglio. Una nota di oggi 22 luglio, infatti, chiarisce in che modo le scuole dovranno organizzarsi, dal punto di vista logistico e non solo, in vista dell’inizio anno scolastico 2021-2022. Obiettivo prioritario: garantire la didattica in presenza per tutti, anche e soprattutto per i ragazzi delle scuole superiori, che i dati Invalsi 2021 hanno mostrato essere i più danneggiati dalla DaD in termini di regressione degli apprendimenti.

Ecco l’elenco delle disposizioni raccomandate nella nota:

  • eticamente doverosa la vaccinazione del personale scolastico;
  • raccomandata la vaccinazione anche per gli studenti dai 12 anni in su, anche per fruire di ulteriori opportunità educative e formative, limitate se non compromesse dalla pandemia;
  • promozione, da parte delle scuole, del valore della vaccinazione;
  • nelle classi, distanziamento interpersonale in posizione seduta; mascherine laddove il distanziamento non dovesse essere possibile;
  • nella mensa scolastica: operatori con mascherine per la somministrazione dei pasti; no obbligo del ricorso all’impiego di stoviglie monouso; distanziamento nelle fasi di ingresso e uscita dai locali dedicati alla refezione e di igienizzazione personale e degli ambienti mensa;
  • ingressi e uscite da scuola ordinati e rispettosi delle regole, dal distanziamento alla pulizia degli ambienti, dal lavaggio delle mani al controllo negli accessi di personale estraneo;
  • no test diagnostici, tracciamento e screening preventivi, ma usuali pratiche di gestione dei sospetti casi Covid.
Di Carla Virzì
Fonte: tecnicadellascuola.it