Graduatorie ATA: domande senza indicazione delle scuole, esito dell’incontro Ministero/Sindacati

Si è svolto oggi l’incontro tra il Ministero e le organizzazioni sindacali, richiesto da queste ultime per discutere di alcune problematiche relative alla valutazione delle domande per la terza fascia ATA.

La richiesta di incontro riguardava  in particolare due questioni abbastanza diffuse:

  • domande senza indicazione delle scuole di inserimento (gli interessati, sia nel caso di nuovi inserimenti che nel caso di conferme\aggiornamenti, non hanno importato le sedi);
  • domande per cui, in sede di caricamento della domanda l’aspirante abbia, per mero errore materiale, selezionato l’opzione conferma (invece di aggiornamento) ma abbia allo stesso tempo caricato (come consentito dal sistema) i nuovi servizi/titoli;

In merito alla questione dei candidati che non hanno importato/inserito le sedi, l’amministrazione si è riservata di procedere con accertamenti, anche tecnici, al fine di poter eventualmente individuare una soluzione solo per coloro che erano già presenti nel precedente triennio e non per i nuovi inserimenti.

In merito alla questione relativa al fatto che alcuni aspiranti hanno, per mero errore materiale, selezionato l’opzione conferma ma ha, nello stesso tempo, hanno caricato (come consentito dal sistema) i nuovi servizi e/o i nuovi titoli, anche in questo caso l’amministrazione ha mostrato una timida apertura relativamente ai servizi presenti a sistema e non dichiarati dall’anno 2017.

In entrambi casi il Ministero si è riservato di fornire un riscontro immediato nell’arco di 2/3 giorni.

www.obiettivoscuola.it