Stop ai 24 Cfu, la laurea sarà abilitante?

Fonte: Infodocenti

Forse – quando ci sono progetti governativi sulla scuola bisogna spesso utilizzare forme dubitative – con il nuovo anno ci saranno nuove regole per il reclutamento nella scuola. Queste novità potrebbero finire nella legge di Bilancio o più probabilmente in un decreto legge di fine anno in cui finirebbero diverse riforme collegate che dovrebbero essere parte integrante del Pnrr.

 

Laurea abilitante o cosa?

I contorni della misura non sono ancora chiari, anche se la riforma sarebbe stata già anticipata dai responsabili dell’istruzione, Patrizio Bianchi, e dell’università, Maria Cristina Messa, ai capigruppo di maggioranza delle VII commissione di Camera e Senato. L’unico aspetto chiave è che questa riforma porrebbe fine ai famigerati 24 CFU. Sarebbe inserito – all’interno del corso di laurea – un percorso di 60 crediti nel settore pedagogico, di cui 24 da conseguire con tirocini da svolgersi a scuola. La laurea così ottenuta avrebbe valore abilitante.

 

I dubbi da sciogliere

Resta da capire come verrà inserito questo percorso all’interno della laurea. Chi vorrà diventare docente dovrà svolgere un anno aggiuntivo, dovranno frequentare una sorta di PAS, o cosa? E soprattutto bisognerà prevedere una fase transitoria per i precari attuali e perché prima di avere i nuovi laureati abilitati bisognerà attendere qualche anno.