Festival della Scienza, a Genova dal 22 ottobre al 1° novembre

Ritorna il Festival della Scienza a Genova, dal 22 ottobre al 1° novembre, quest’anno intitolato “Onde”, con laboratori, conferenze, mostre e spettacoli, tutto tenendo conto delle misure anti-contagio e prevedendo quindi le prenotazioni o in caso connettendosi online agli eventi prescelti.

Il Festival è alla sua diciottesima edizione e quest’anno saranno presenti tre premi Nobel oltre a 240 protagonisti di spicco del mondo della scienza, che saranno i protagonisti di oltre 300 iniziative.

I luoghi museali ed espositivi della città ospiteranno numerosi eventi, tra cui mostre a Galata Museo del Mare, al Palazzo Ducale e alla biblioteca Universitaria, solo per citarne alcuni. Altrettanto numerosi saranno i laboratori, che si occuperanno di onde, animali, materiali, biodiversità, fondali marini e molto altro e offriranno l’occasione di cimentarsi e osservare esperimenti di geofisica, sulla e con la luce, andando anche ad esplorare i vulcani e le onde di ogni tipo.

Per quanto riguarda le conferenze tanti i temi in calendario, per ogni età e interesse, si parlerà di virus e pandemie, ma anche di cambiamento climatico e della relazione tra le specie, solo per fare qualche esempio.

Va citato l’impegno degli organizzatori a favore della diffusione di un’informazione serie, scientifica e accessibile, in particolare quest’anno con un ciclo di conferenze “L’onda Covid capire per reagire”, con la presenza di 25 scienziati di fama internazionale, oltre che del ministro della Salute Roberto Speranza; tutti gli incontri saranno disponibili in streaming e su YouTube.

Tra gli ospiti scienziati, docenti e ricercatori, numerosi giornalisti, e non mancheranno il monaco buddista Kyab, i premi Nobel Kajita, dell’Università di Tokyo, premio per la fisica del 2015, e Barish, premio per la fisica nel 2017, dalla Caltech in California. Tanti gli ospiti di spicco dal mondo accademico di tutta Europa, dalle università di Londra, Dublino, Francoforte, ma anche da una gran parte degli atenei italiani.

Il programma per le scuole

Numerose le iniziative per le scuole, alle quali è possibile prenotarsi e ricevere tutte le informazioni attraverso il call center della manifestazione, chiamando l numero 0108934340. Tra le tante proposte, webinar, conferenze, visite virtuali, si potranno selezionare gli eventi andando a scegliere la tipologia di attività e il target di età.  Bambini e ragazzi tra gli 8 e i 19 anni potranno seguire conferenze, Digitalk, visitare a distanza laboratori e visionare e partecipare ad esprimenti, con i Digilab e i Digitour.

È impossibile fare l’elenco di tutte le iniziative, ma per dare l’idea dell’ampio raggio di occasioni di incontro con la scienza per le scuole, vanno sicuramente segnalati i laboratori e i tour che si occuperanno di tutela dell’ambiente, di sicurezza sul web, del coding, della prospettiva di genere, ma anche di satelliti e videogames.

Di Carmelina Maurizio

Fonte: www.tecnicadellascuola.it